stranitalia
 
  Home arrow Articoli in Italiano arrow I Vigili
 

Other recent articles
Is Fiumicino Airport at Risk? Inappropriate building materials may have been used.
Italians feel vulnerable to encroaching poverty.
Wettest summer in 35 years
Donor insemination to come to Italy
Sites reopened at Pompeii
Sari's e-book on sale this weekend at Amazon
Alitalia’s fate hangs in the balance.
Berlusconi cannot leave Italy (for now)
Keep an eye on (or rather, in) your bill fold.

 

I Vigili PDF Print E-mail
Jul 30, 2007 at 05:44 PM

Suonano al campanello di casa mia a Trastevere e una voce di donna mi annuncia che è arrivata una contravvenzione. Non è la postina, come a volte succede, ma una simpatica vigilessa in borghese la quale, mi spiega, per guadagnarsi qualche straordinario dopo il lavoro della mattina, consegna a mano, casa per casa, le multe che  i suoi colleghi fanno agli automobilisti colpevoli di qualche trasgressione.

 

Straordinario davvero questi straordinari! Nel senso che straordinario è la parola giusta a mio parere per descrivere questo modo insolito di utilizzare i vigili urbani. Possibile che in un’epoca in cui oltre alla posta normale, abbiamo la posta prioritaria, i servizi di recapito veloce, i pony e così via, le contravvenzioni devono essere portate a mano da un vigile urbano? Lo si potrebbe capire in un piccolo paese ove i vigili avessero poco a fare. Ma in una città come Roma dove il traffico impazzisce, dove parcheggiare in doppia o terza fila sia una cosa normale e dove si passa con il rosso con grande tranquillità?

 

Proprio al momento che la vigilessa stava consegnando nelle mie mani l’ennesima multa per la infrazione commessa a bordo del mio cicolomotore,  il traffico all’incrocio del Lungotevere Raffaele Sanzio e Ponte Garibaldi era infatti intasatissimo, bloccato dal solito gridlock . E’ un caos che si produce, ripetutamente, tutte le mattine per via degli automobilisti indisciplinati che invadono l'incrocio. Eppure lì non si vede mai, dico mai, un vigile.

 

Gli esempi sono tanti; ognuno ne avrà uno o più. Ma usare i vigili per portare a mano (a mano!) le contravvenzioni sembra proprio ridicola. Non ci sarebbe miglior modo per sfruttare le loro professionalità (si fa per dire)? A Roma, tranne all’ora di punta e durante le manifestazioni, si vedono pochi vigili in giro -- e quando li si vedono stanno sempre, inspiegabilmente, in due o tre, spesso a chiaccherare. Eppure ci sono strade  e piazze invase giornaliermente da ambulanti abusivi. La frequenza con la quale la gente continua a usare il cellulare mentre guida vuol dire che le multe sono poche. E nonostante i varchi, le macchine senza permesso che riescono a entrare nel centro storico sono tantissime. I romani, si sa, sono furbissimi, ma di qui è la colpa? Allora paghiamo questi straordinari, ma per favore paghiamoli per cose che sono davvero utili e per le contravvenzioni, rivolgiamoci altrove, per esempio alle Poste.

       

<Previous

google



Related items


1

liverome

 

 

 
 
   
   
 
 
5   4
 
petar.org